News ed EventiRomentino esplode: Pavesi e Longo firmano la vittoria sulla 1′ in classifica

Sembrava una sfida impossibile: alla 10′ giornata la 1′ in classifica si scontra con la maglia nera del Campionato… ma evidentemente ancora una volta succede che Davide vince su Golia, e la festa è ancora più grande quando accade tra le mura di casa….

Questa domenica 7 novembre segna un punto di svolta per i verdegranata: i primi 3 punti in serie D, “una vittoria meritata e la portiamo a casa contro la prima in classifica. Da oggi inizia il nostro Campionato – sono le prime parole, soddisfatte, del presidente Presta – Sapevamo di partire in difficoltà, abbiamo conquistato la promozione lo scorso 27 giugno e la nostra preparazione è iniziata in ritardo. Sapevamo nello stesso tempo di avere delle qualità che aspettavano solo di venire alla luce, ci teniamo stretto questo risultato e adesso andiamo a giocarcela”.

“Dopo la partita di Fossano, ci sono state diverse critiche, siamo stati messi tutti in discussione – aggiunge il presidente – In questo momento abbiamo avuto la capacità di mantenere l’ambiente sereno e sano e questo ci ha permesso oggi di arrivare a portare a casa un risultato, anche eclatante. Le chiacchiere le lasciamo agli altri….”.

La prima domanda che viene naturale fare a mister Celestini è sul suo stato d’animo al termine dei 90′ + 6′ (abbondanti…): “Sono estremamente felice innanzitutto per la famiglia Presta, perché si merita questa prima vittoria in serie D – è il primo pensiero del tecnico – dopo tante domeniche passate a commentare pareggi e sconfitte, sono felice per i ragazzi che sono stati premiati per la loro bravura e per lo sforzo fatto. Era da tanto che aspettavamo di gioire: so i momenti di sofferenza che abbiamo passato, ma nello stesso tempo non mi posso soffermare qui, sto già pensando alla prossima gara con l’Imperia”.

“Il lavoro più difficile è stato fatto, abbiamo ricominciato da capo con una nuova squadra composta da altri calciatori: avevamo bisogno di un po’ di tempo – prosegue – Questa era una partita che ti poteva portare in paradiso oppure all’inferno: il Chieri è primo in classifica per grandi meriti, sapevamo che ci sarebbe servito uno sforzo enorme per raggiungere un simile risultato. Il calcio è un gioco meraviglioso proprio perché ti ripaga di tante volte che magari meritavamo di portare a casa un risultato pieno e non ci siamo riusciti…”.

Adesso l’aspetto tecnico: con l’espulsione di Longo sul finale, la squadra perde un attaccante in una rosa già ridotta… “La società si muoverà sicuramente, abbiamo già un giocatore che si sta allenando con noi e contiamo di tesserarlo in settimana. In ogni caso, se sono tutti bravi a partecipare a un discorso di squadra, possiamo giocarcela anche con una punta e una mezz’ala che si alza. Non ho problemi a mettere in campo una formazione, l’importante è continuare a giocare con la mentalità di oggi: la vittoria ti porta a osare un po’ di più”.

E per ritornare sul medesimo argomento con cui ha chiosato il presidente, anche il tecnico verdegranata ha qualcosa da sottolineare: “A me interessa avere la coscienza a posto con me stesso. Chi va dietro ai commenti, alle dicerie, non può andare lontano: quando sai di essere circondato da persone che credono in te, che vogliono quello che vuoi tu, fai le cose nel migliore dei modi possibile. Quando l’arbitro ha fischiato la fine, il mio primo pensiero è andato al mio gruppo di lavoro che insieme a me poteva finalmente gioire. Ora è importante non fermarsi…..”

#rgticino2022

#verdegranatainseried

TI PIACEREBBE GIOCARE CON NOI?

A.S.D. RG Ticino

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No connected account.

Please go to the Instagram Feed settings page to connect an account.

Tutti i contenuti sono di proprietà di ASD RG Ticino