News ed EventiA Romentino vince il Bra… complici i numerosi errori arbitrali

Termina 0 a 1 per gli ospiti del Bra la 16′ giornata di Campionato, un risultato che porta la firma di demerito del direttore di gara, signor Petrov, più che del 2001 Marchisone che ha trasformato il rigore assegnato al 17′ del secondo tempo: “Nelle nostre sconfitte non ci siamo mai nascosti dietro la giustificazione di arbitraggi sfavorevoli, non è nelle nostre corde, anche se di situazioni quantomeno dubbie ne potremmo elencare diverse – è il commento a caldo del presidente Guido Presta – Oggi però è stata sotto gli occhi di tutti la direzione di gara scandalosa, con errori clamorosi che hanno inficiato il risultato e messo in secondo piano l’ottima prestazione della squadra: per questo siamo arrabbiati, perché non è la prima volta ma deve assolutamente essere l’ultima”.

“Commentare questa sconfitta fa male, perché ha per protagonista l’unico personaggio che non dovrebbe avere responsabilità dirette – sottolinea mister Celestini – Purtroppo questa volta l’operato dell’arbitro ha talmente oltrepassato il limite che è indispensabile sottolinearne le colpe: un rigore inventato, un’espulsione ridicola (rosso diretto Makota, ndr), numerose decisioni sbagliate che hanno vanificato lo sforzo profuso in campo dai miei giocatori. Ci sarebbe andato strettissimo il pari, ma essere qui a commentare una sconfitta sa di beffa atroce…”.

Una sconfitta pesante, che non pregiudica però la corsa alla salvezza della squadra di mister Celestini: “Il Campionato è ancora lungo, già sabato saremo nuovamente impegnati (ancora in casa, ndr.) con il Derthona, e poi ci sarà l’infrasettimanale del giorno 22 con il Vado – conclude Presta – saranno entrambe occasioni per macinare posizioni e punti prima della sosta natalizia”.

“Supereremo anche questa avversità e sapremo reagire con grande rabbia a questa delusione…” è la chiosa del tecnico verdegranata.

TI PIACEREBBE GIOCARE CON NOI?