News ed EventiPresta: “Andiamo a Fossano per confermare che ci meritiamo la serie D”

todayistheday

22 Maggio 2022. Una nuova data da appuntare nella – seppur breve – storia dell’Rg Ticino. Oggi, alle 16, i verdegranata scenderanno in campo a Fossano per difendere quella promozione al maggior Campionato dilettantistico conquistata nella scorsa stagione, anche allora in trasferta (a Vercelli, campo neutro, ai danni della Biellese: 27 giugno 2021, la data indimenticabile) e anche allora agguantando l’ultimo treno messo a disposizione.

“Oggi mi faccio forte delle sensazioni positive e guardo sempre la parte piena del bicchiere – è il primo pensiero del presidente Presta a poche ore dal match – non va dimenticato che nel girone di ritorno abbiamo fatto 29 punti, e pur partendo da una situazione difficile di classifica siamo arrivati oggi a giocarci un playout  fuori casa….”. Una situazione già conosciuta, quella del giocare fuori casa le partite decisive, che se da un lato restringe sensibilmente il ventaglio di risultati utili (chi è padrone di casa ha due frecce al suo arco, la vittoria e il pareggio dopo 120′, gli ospiti devono solo vincere…), dall’altro offre una marcia psicologica aggiuntiva: “Il fattore campo per me non è determinante – prosegue il presidente – Vorrei dire che preferisco andare a giocare fuori casa visto che la mia storia insegna che è il momento in cui diamo il meglio di noi… Sono certo che i ragazzi scenderanno in campo e daranno il 150% per portare a casa il risultato che ci meritiamo”.

Oggi si possono fare anche i primi bilanci di una stagione che ha visto per la prima volta la società romentinese affacciarsi su palcoscenici che hanno fatto la storia del calcio anche più che dilettantistico: “E’ stata sicuramente una stagione complessa, difficile, ma lo sapevamo. Non bisogna dimenticare che siamo partiti molto in ritardo rispetto a chi era già in categoria, e lo abbiamo fatto da neofiti. Una categoria come la serie D richiede una programmazione, che per cause di forza maggiore non abbiamo potuto avere, e a questo dobbiamo imputare gli errori che sicuramente sono stati commessi e ai quali abbiamo posto rimedio in itinere. Umanamente posso affermare di aver imparato molto in questa stagione, mi ha fatto comprendere anche a livello societario quali sono le lacune che devono essere colmate e sulle quali ci concentreremo per il prosieguo dell’attività”.

Aspettando la ciliegina sulla torta di questa prima stagione in serie D, un pensiero va comunque rivolto all’infausta possibilità di una retrocessione: “Anche se le cose non dovessero andare bene non bisogna dimenticare quello che questa società ha fatto: non mi spavento davanti alle difficoltà, e continuerò a lavorare per portare l’Rg Ticino ai massimi livelli”.

“La storia della società è anche la mia storia: fatta di cadute da cui rialzarsi velocemente, di treni presi in corsa all’ultimo vagone, di voglia di andare sempre avanti e migliorarci – chiosa Guido Presta – Soffriamo per gioire di più alla fine…”.

 

TI PIACEREBBE GIOCARE CON NOI?