News ed EventiAncora una stagione in verdegranata: Longhi e Sansone restano in RG

La dimostrazione che una società ha un progetto solido e riconosciuto viene alla luce quando, nonostante una pesante retrocessione sul campo, giocatori con esperienza da professionisti decidono di continuare il loro percorso con la stessa maglia e si mettono a disposizione della squadra per ripartire e riacciuffare quanto – momentaneamente – sfuggitogli.

E’ quanto sta accadendo nello spogliatoio RG Ticino, dove – dopo la riconferma dei giocatori più longevi, Rosato e Napoli – hanno deciso di proseguire il loro cammino romentinese Alessandro Longhi e Gianluca Sansone.

Longhi, difensore classe ’89, nasce professionalmente nell’Ac Salò per poi spiccare il salto in Lega Pro nella Triestina prima e nel Sassuolo poi, squadra con la quale giocherà 3 stagioni in serie A. Dopo un’esperienza al Pisa, Longhi viene acquistato dal Brescia nella stagione 2017/18 e vi resta 2 anni. Padova, Cerignola e Casarano completano il suo percorso professionale fino all’arrivo a Romentino nel settembre 2021. “Appena metabolizzata la retrocessione – commenta il capitano verdegranata – ero già deciso a restare ancor prima di parlarne con il presidente Presta. Lasciare una società così sana e fatta di persone umane e magnifiche dopo una pesante retrocessione mi sarebbe dispiaciuto troppo”.

“Che ci aspetti una stagione in Eccellenza o il ripescaggio in serie D – prosegue Longhi – scenderemo in campo con il dente avvelenato, perché non ci meritavamo l’epilogo di giugno. Sono convinto che la decisione mia e di alcuni compagni di restare siano la dimostrazione, se mai ce ne fosse stato bisogno, che alla base della società c’è un progetto importante, che dovrà essere ben chiaro anche a chi arriverà a condividere lo spogliatoio da agosto in poi”.

Gianluca Sansone, attaccante classe ’87, è l’uomo fortemente voluto dal presidente Presta per cercare di raddrizzare una stagione partita con grande difficoltà e che, a febbraio, si sperava di riuscire a portare a casa. Sansone porta con sé un curriculum prestigioso: tanta serie A e B, con le maglie di Torino, Sassuolo, Sampdoria, Bologna, Bari e Novara, poi l’arrivo in verdegranata dalla Casertana, dopo le esperienze sempre in serie D con Cerignola e Casarano. “Riguardo alla stagione appena conclusa, resta una grande amarezza e tanta delusione – è il primo pensiero di Sansone – Sapevamo che sarebbe stato un percorso tutto in salita, ci sono stati molti problemi ma fino all’ultimo abbiamo lottato per conservare la categoria”.

“E’ proprio la forte delusione, trasformatasi in desiderio di riscatto, che mi ha convinto a rimanere a Romentino indipendentemente dalla categoria con cui andremo a confrontarci” conclude il numero 16 verdegranata.

Proseguiremo nei prossimi giorni a raccontarvi… chi ha l’Rg Ticino cucita al cuore. Stay tuned…

 

#verdegranataicoloridel cuore #ilcalcioèdichiloama #ricominciamodaqui

 

Tutti i contenuti sono di proprietà di ASD RG Ticino